Festival di Sanremo 2020: diretta streaming e repliche TV

On demand

Festival di Sanremo

Festival di Sanremo

Tutte le repliche di Rai 1 sono disponibili online

Guarda le puntate on demand

Informazioni

Sanremo o Festival di Sanremo è una manifestazione canora a cadenza annuale ideata nel 1951 da Pier Bussetti, direttore del Casinò di Sanremo, e Giulio Razzi della Rai. Il programma dapprima va in radio per poi passare in tv dal 1955.

E’ possibile vedere Sanremo in chiaro e in diretta streaming o in differita in modalità on demand sui dispositivi elettronici tramite RaiPlay.

La manifestazione canora dal 1976 abbandona il Teatro del Casinò per passare al Teatro Ariston, dal quale tuttora va in onda in Eurovisione su Rai1, il primo canale della tv pubblica italiana.

Numerosi i cantanti italiani che hanno preso parte a Sanremo in tutti questi anni e tantissimi i giovani che grazie alla kermesse hanno conosciuto la fama. Tantissimi anche gli ospiti internazionali che hanno preso parte al festival.

I partecipanti propongono canzoni inedite, pena l’esclusione dalla gara, che vengono votate da giurie di esperti, ma a decretare il vincitore finale di ogni edizione è il voto popolare.

Dal 1984 il Festival premia anche, oltre alla canzone vincitrice della gara, anche la canzone più votata le Nuove Proposte, ma altri premi importanti vengono conferiti ai cantanti in gara di entrambe le categorie, tra cui il Premio Mia Martini, ovvero il Premio della critica e il Premio Volare che premia il miglior testo.

Durante il Festival vengono assegnati anche premi alla carriera a personaggi del mondo dello spettacolo, in gara o invitati per l’occasione.

Negli anni è stata modificata la formula del concorso, ma il Festival solleva comunque polemiche dibattiti che conferiscono alla gara canora risonanza mediatica nazionale e internazionale.

Numerosi i presentatori che si sono succeduti alla conduzione di Sanremo, accompagnati da vallette o spalle. Ad aggiudicarsi il maggior numero di conduzioni è Pippo Baudo, che vanta ben 13 conduzioni, seguito da Mike Bongiorno con 11, e Filogamo  Nunzio che ha presentato per ben cinque volte il programma.

L’edizione 2020 del Festival della Canzone italiana vede Amadeus nelle vesti di direttore artistico e conduttore dell’evento. Sono già stati divulgati i nomi dei big in gara, che comprendono grandi nomi che hanno fatto la storia della musica italiana con brani che sono diventati grandi classici, e giovani artisti che si sono affermati negli ultimi anni nel panorama della musica nazionale, e non solo. Quest’anno, inoltre, vede il ritorno della categoria Nuove Proposte. La regia è affidata a Stefano Vicario, mentre le scenografie saranno curate da Gaetano Castelli, storico scenografo della kermesse canora.
Il vincitore della categoria Campioni andrà a rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2020, che si terrà a Rotterdam, nei Paesi Bassi.

I cantanti in gara a Sanremo 2020 per la sezione campioni, che proporranno alle giurie dell’Ariston e ai telespettatori brani rigorosamente inediti,  sono, salvo sorprese dell’ultimo minuto, Achille Lauro, Alberto Urso, Anastasio, Bugo insieme a Morgan, Diodato, Elettra Lamborghini, Elodie, Enrico Nigiotti, Francesco Gabbani, Giordana Angi, Irene Grandi, Junior Cally, Le Vibrazioni, Levante, Marco Masini, Michele Zarrillo, Paolo Jannacci, Piero Pelù, Pinguini Tattici Nucleari, Rancore, Raphael Gualazzi, Riki, Rita Pavone, Tosca.
Amadeus condurrà con la partecipazione di Tiziano Ferro, che proporrà i suoi grandi classici e si cimenterà nell’inedito ruolo di spalla del conduttore. Per le nuove proposte si sfideranno Tecla Insolia, vincitrice di Sanremo Young, i vincitori di Area Sanremo e giovani talenti selezionati attraverso il concorso online Sanremo Giovani. Per quanto riguarda gli ospiti internazionali, il primo ad essere stato confermato è stato Lewis Capaldi, che ha raggiunto il successo mondiale con la hit Someone you loved. Ancora in forse la presenza di Lady Gaga.

Nel cast si annoverano anche Albano e Romina Power, Fiorello, il rapper Salmo, Roberto Benigni, Vanessa Incontrada, Rula Jebreal. Il classico dopo festival è affidato alla conduzione di Nicola Savino, ma con un cambio di nome: non si intitolerà più, infatti, Dopo Festival, ma L’altro Festival, ed andrà in onda su Rai Play.